Currently browsing category

Pillole di Medicina Cinese

I Percorsi Interni dei Meridiani Principali

Perché un meridiano tocca determinati organi o visceri nel suo percorso interno? Ecco alcune osservazioni che ci possono aiutare a ricordare almeno in parte i percorsi interni dei meridiani, tenendo presente che OGNI meridiano attraversa sempre il suo organo/viscere e quello accoppiato secondo la legge Biao/Li. I commenti qui di seguito rappresentano solo “un punto di vista” per aiutare la nostra memoria e immaginazione, non “LA spiegazione” del perchè, sia chiaro. LU : il percorso interno incontra ST – perché ST? ST e LU sono la coppia organo-viscere più in connessione con l’esterno. Ricordiamo che il Po “segue il Jing nelle entrate e nelle uscite”. Inoltre LU è collegato alla Tian Qi, ST alla Gu Qi. SP : il percorso interno incontra HT – perché HT? L’ideogramma dello Yi di SP rappresenta un uomo che si alza in piedi e parla, dichiara ciò che ha in cuore. SP rappresenta “la …

Wei Mai, Qiao Mai e Spazio / Tempo

Spesso si fa riferimento ai meridiani Wei e i Qiao in maniera dicotomica rispetto a spazio e tempo: in questa idea i Wei controllerebbero gli spazi (yin o yang) e i Qiao i tempi. Ma i Wei sono anche collegati all’invecchiamento, che è un fenomeno temporale. Allora proviamo a dare una interpretazione più articolata e dialettica verso lo spazio/tempo: WEI MAI Dal punto di vista degli spazi, sono collegati al tempo presente: ecco perchè si collegano a dolori improvvisi e dolori al cuore, che si occupa del presente. Rappresenta il collegamento spaziale interno esterno, uomo-mondo, microcosmo-macrocosmo, dato in un momento. Per questo i loro punti sono barriere dell’esterno (yang wei) e dell’interno (yin wei) Dal punto di vista del tempo si occupano della struttura dell’uomo, nella linea che va dal passato al futuro, di ciò che si tramanda nelle generazioni e nel corso della vita (fasi della vita). Da qui …

17CV, 18CV, 19CV : le tre dimensioni dell’uomo

Studiando le funzioni dei punti 17CV, 18CV e 19CV secondo Kespì, mi sono venute in mente alcune idee che condivido in questo post. Riferimenti: ,  Questi tre punti sono collegati al Cuore come Figlio del Cielo, ossia l’imperatore che si mette in contatto con il Cielo, quindi con il Mandato, attraverso i sacrifici: l’imperatore FA il sacro attraverso questi 3 altari. Questi 3 altari e questi 3 punti sono quindi collegati all’idea del rapporto tra identità umana e Cielo. Chiariamo una cosa, come già accennato in altre parti di questo blog: ogni punto è un simbolo e ogni simbolo copre un’area simbolica, ossia un insieme di significati correlati fra loro, sintetizzabili in una immagine e allo stesso tempo con una sfumatura specifica a seconda del contesto in cui si esprimono. Detto ciò, ecco le mie “immagini” su questi punti. Ricordo che si tratta di una terzina, e quando una cosa ha...

Questo contenuto è solo per i membri registrati come " Accesso Riservato - PROVA 15 GG e Accesso Riservato Blog + App "DR. AGO" "
Log In Registrati
agopuntura occhi

Come pungere Jing Ming (1BL) e “Nei Jing Ming” !

Nel video qui sotto, pubblicato da una ragazza in questo blog, viene illustrato molto bene la tecnica di puntura di 1BL (Jing Ming) e di altri punti intorno agli occhi. Da notare che l’agopuntore usa anche un altro punto DIRETTAMENTE nell’occhio (caruncola lacrimale) e lo chiama Nei Jing Ming: A proposito di “Nei” Jing Ming: dovrebbe significare il punto “interno”=Nei. Giusto oggi leggevo che il Nei del Huang Di Nei Jing (secondo Unschuld) poteva significare non solo “interno” nel senso di “classico interno”, ovvero dedicato agli iniziati. Spesso si usava designare Nei e Wai come le due parti di un libro a due tomi, quindi avremmo un tomo che sarebbe il Wai Jing e un Nei Jing, senza alcuna accezione riguardo alla qualità dei contenuti di ciascun tomo. In alcuni casi il Nei era utilizzato per racchiudere le parti più antiche o più rilevanti del testo, mentre Wai i commenti …

cerchio della fiducia

20 SP : appunti sul contesto simbolico del punto

Il punto di partenza delle osservazioni che appunto in questo post è costituito da questo articolo relativo alle funzioni del punto 20SP . Per avere più chiaro quello che può essere l’uso pratico del punto e le condizioni in cui può essere implicato, cerco di delineare l’insieme simbologico, il “profumo” che emana il punto secondo il suo nome, localizzazione e sintomatologia. Credo di non aggiungere nulla a ciò che è stato già scritto, ma a me è un esercizio che serve per chiarirmi le idee, e spero possa essere così per altri. NOME: Zhou Rong: Zhou è “giro, circuito, circonferenza” o “perfetto, dappertutto, completo”.  Rong è “nutrizione, fiorente”. De Franco traduce con “fiorente dappertutto”.  Zhou Ying: Ying sta per “accampamento” o “progetto, costruzione”. De Franco traduce con “amministrare dappertutto” . Nel nome, da un lato si potrebbe rimandare alla capacità della milza di nutrire tutto il corpo, dall’altro a qualcosa che ha...

Questo contenuto è solo per i membri registrati come " Accesso Riservato - PROVA 15 GG e Accesso Riservato Blog + App "DR. AGO" "
Log In Registrati
9 tappe dipendenza

Le 9 prove del Cuore a fumetti

In medicina cinese ai 9 punti del meridiano del Cuore corrispondono 9 prove (e 9 “palazzi”). Il numero 9 ha a che vedere con il compimento di un percorso, e difatti si dice che il Cuore è sede del piccolo Shen, cioè del mandato celeste, di quello che dovremmo fare nella vita. Del racconto che la nostra vita dovrebbe rappresentare. Cos’è che ci impedisce di vivere questo racconto? Come quando seguiamo un sentiero possiamo fermarci o cambiare strada, allo stesso modo nella vita abbiamo dipendenze e distrazioni. La dipendenza è una distrazione, è “fare altro” o attaccarsi ad altro. Ed ognuno di noi ha il suo modo di essere dipendente, da qualcuno o da qualcosa. Così questo fumetto può essere letto anche come un percorso per superare le dipendenze in 9 passi. La bellezza della medicina cinese è che ad ognuno di questi passi, in cui potremmo trovarci “bloccati”, corrisponde …

Letture simboliche dei Meridiani Distinti

Appunti sui Jing Bie: nelle note che seguono si fa specificamente riferimento alla lettura dei distinti del maestro J. Yuen . Per una panoramica su Meridiani Distinti, tragitto e funzioni, vedere qui. Sembra che i distinti uniscano piccolo Shen e Grande Shen; infatti passano quasi tutti dal cuore e arrivano alla testa. Inoltre i punti di riunione inferiori hanno spesso a che vedere con il sangue (essendo peraltro punti vicini alle articolazioni, ma anche 5LR come punto luo) mentre quelli superiori con l’arrivo degli stimoli al cervello. In questo senso questi canali sarebbero “divergenti” non solo perchè spostano i patogeni, ma perchè rappresentano in un certo senso la “distrazione”, ossia la diversione tra il mandato (piccolo Shen) e la totipotenza (grande Shen). Se seguiamo l’idea di Yuen che i meridiani secondari “si formano QUANDO c’è una patologia”, potremmo pensare che il canale divergente si crea proprio come soluzione ad un...

Questo contenuto è solo per i membri registrati come " Accesso Riservato - PROVA 15 GG e Accesso Riservato Blog + App "DR. AGO" "
Log In Registrati
prendere forma argilla

Prendere forma

Oggi riflettevo sull’essere maldestri, quella caratteristica che spesso si attribuisce ai tipi metallo, che si dice tendano ad inciampare, urtare oggetti o colpire per sbaglio gli stipiti delle porte… A parte la considerazione relativa alle porte, luoghi di entrata e di uscita come il Po, che si dice “si associa al Jing nell’entrare ed uscire” (LS cap. 8), in generale questa incapacità in qualche modo di gestire i confini del corpo ben rispecchia l’idea del “prendere forma” associato al polmone e al Po. Piccoli appunti.. se una persona urta accidentalmente ostacoli, lascia cadere oggetti dalle mani, inciampa, se ovvero questo essere maldestri concerne “tutto il corpo”, allora siamo in un problema di “presa di forma”, cioè una mancanza legata al riconoscimento dei propri confini. Simbolicamente possiamo estendere questo concetto e pensare al riconoscimento della propria identità rispetto agli altri, alla definizione dei propri limiti. L’idea di separazione non è distante …

Emozioni, espressioni facciali e medicina cinese

Recentemente ho letto “Emotions Revealed”, di Paul Ekman, direi il maggior esperto in espressioni facciali emotive. Ho seguito anche un suo percorso di addestramento nel riconoscimento delle espressioni facciali davvero molto interessante e credo utile. Riporto qui alcune considerazioni che ho fatto alla lettura del libro di Ekman, sulla base delle mie conoscenze in medicina cinese (gli ho scritto anche una email in proposito, chissà se risponderà 🙂 ). In particolare, nella disquisizione sulle emozioni, Ekman esamina i cosiddetti “trigger” specifici per ognuna delle emozioni universali. Torniamo un attimo indietro: molti ricercatori nell’ambito della psicofisiologia delle emozioni ritengono che vi siano alcune emozioni “universali” ovvero che tutti gli uomini, di qualunque età, razza e provenienza sociale e geografica esprimono allo stesso modo, perciò un linguaggio emotivo “innato”. Secondo Ekman sono 7 le espressioni emotive universali: tristezza, rabbia, paura, gioia, disgusto, sorpresa e disprezzo. Interessante, sin d’ora, notare che Ekman fa …

Le Fasi della Vita

A seguito di una discussione in cui si parlava di alcune caratteristiche delle tipologie individuali in medicina cinese, mi sono tornate in mente alcune interessanti osservazioni che avevo sentito dal Prof. Di Stanislao in merito alle fasi della vita, e vorrei condividerle.  Per tutti coloro che leggono questo post e non hanno familiarità con le tipologie e i 5 movimenti, rimando alla lettura dei relativi articoli (Acqua, Legno, Fuoco, Terra , Metallo) L’ACQUA è il bambino appena nato: ha una forte spinta individuale, vuole tutto per sè, prende il nutrimento dagli altri, in particolare dalla mamma. Per quanto sembri sicuro di sè è estremamente bisognoso, si definisce sulla base degli altri. Il suo obiettivo è ESSERE. La sua caratteristica è anche la sfida che nella vita deve vincere un tipo acqua: essere definito come persona, essere se stesso, essere una persona e non un personaggio, una maschera mutevole o qualcuno …