Le malattie autoimmunitarie

Partiamo dal presupposto che secondo l’impostazione di Yuen le autoimmuni coinvolgono il rapporto tra wei qi e yuan qi, e per questo i meridiani distinti, che veicolano questi due tipi di energie. La maggior parte dei contenuti di questo post fa riferimento a , laddove non indicato diversamente

PATOGENESI

Qualunque fattore patogeno che perdura, esterno o interno, sollecita a lungo la wei qi. Se quest’ultima va in deficit, il livello della ying qi può “venire in soccorso”: parte della ying qi si trasforma in wei qi e sostiene la contrapposizione al patogeno. In questa fare si forma qi ni (di polmone e di stomaco).

Il qi che viene portato dall’interno all’esterno (e verso l’alto) può ristagnare nel tentativo di espellere il patogeno ed evitare che entri all’interno e attacchi gli organi, e così si formano le sindromi ostruttive Bi (a livello della gola, dei 4 arti, del quinto arto che è la testa).

Se anche questo tentativo di espulsione fallisce può formarsi Bi del torace: il patogeno viene bloccato al torace per evitare che si approfondisca: da qui si formano le 5 stasi e i 6 accumuli. In primo luogo ristagna qi e xue, poi i fluidi, il flegma. La stasi di qi genera calore, che si esprime come fuoco negli organi yang (lr, ht) e come calore negli organi yin (sp, lu, ki).

Riportando questa descrizione alle patologie autoimmuni, potremmo dire che la “diagnosi precoce” di un qualcosa che potrebbe diventare autoimmune riguarda le strutture esterne, mentre quando la patologia si approfondisce possiamo trovare segni di infiammazione (calore e fuoco) negli organi e disturbi del sonno. Inoltre ci può essere qi ni: in questi casi bisogna assecondare il movimento verso l’esterno con i punti shu antichi e i luo, secondo il caso.

Se invece il patogeno si è approfondito, con Bi del torace (e senza qi ni), significa che la ying qi non è più sufficiente, quindi può intervenire la yuan qi per evitare che il patogeno si approfondisca. La yuan qi può sostenere la ying qi attraverso i meridiani curiosi, la wei qi attraverso i distinti. L’intervento della yuan qi blocca il FP (fattore patogeno) portandolo in uno stato di latenza (Fu Qi) e creando una condizione di cronicità: FP è sempre lì, trattenuto, e ogni tanto si slatentizza.

Diverso è il livello a cui si esprime la patologia, diverso sarà il tipo di approccio terapeutico: 

Questo è un contenuto privato. Se vuoi leggere il resto del post, fai login o registrati:
Please Login or Register for access.

Autori Di Questo Post :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *